"Casa mia diventa sempre più stretta, le pareti mi incastrano tra loro, non riesco a muovermi, a fare nulla. Mi fa paura tutto questo, mi sento di nuovo chiuso in gabbia, una gabbia fatta di paure, ansie e odio verso tutto e tutti, verso se stessi, verso me stesso, e questo mi fa capire che tutto quello che ho fatto fino ad adesso per me, per iniziare a stare bene, non è bastato."

"Ho l’impressione di fare finta, di fare finta su tutto. A me manca qualcosa."

"Nessun taglio, livido o bruciatura farà mai abbastanza male messo a confronto con quello che provo quando mi sveglio la mattina e mi rendo conto di essere sola, ancora."